Chiesto il fallimento di Seci (Maccaferri)

Udienza il 3 aprile: 'grave stato di dissesto patrimoniale'

La Procura di Bologna ha chiesto il fallimento di Seci, società di riferimento del Gruppo Maccaferri. L'azienda era stata ammessa dalla sezione fallimentare del tribunale al concordato preventivo e aveva chiesto una proroga per presentare una proposta e un piano concordatario. La proroga era stata concessa, con termine ultimo per la consegna il 3 gennaio, data a cui non sono arrivati documenti.
    Per la Procura dalla situazione patrimoniale rilevabile dagli ultimi tre bilanci emerge uno stato di insolvenza irreprensibile e, come documentato dagli accertamenti della Guardia di Finanza di Bologna, un grave stato di dissesto patrimoniale e finanziario, con un patrimonio netto negativo di oltre 65 milioni al 31 gennaio 2018. E' fissata un'udienza per il 3 aprile.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie