Mafia nigeriana: arrestato il dj a capo del gruppo Ferrarese

Emmanuel 'Boogie' Okenwa è stato rintracciato in serata a Verona

È stato arrestato a Verona nella tarda serata di ieri Emmanuel 'Boogie' Okenwa, dj di musica afro beat, considerato dalla squadra Mobile della polizia di Ferrara una figura centrale della mafia nigeriana che agiva nel Nord Italia. In un'intercettazione si definiva "il re di Ferrara".

Ieri mattina, con due operazioni parallele tra Piemonte ed Emilia-Romagna e oltre settanta misure di custodia cautelare, gli investigatori sono riusciti a smantellare i 'cult', come vengono chiamati i gruppi criminali, 'Viking-Arobaga' a Ferrara e 'Valhalla Marine' a Torino, ma il dj non era stato trovato in casa. Le indagini hanno spinto i poliziotti a Verona dove il 50enne aveva in programma di esibirsi a pagamento come deejay e cantante ad una festa di battesimo che si sarebbe dovuta tenere domenica prossima. Per gli investigatori Emmanuel Okenwa, leader della confraternita 'Viking-Arobaga' anche per le attività legali, non sapeva di essere stato individuato. Dopo un lungo appostamento, in serata, i poliziotti lo hanno scovato vicino alla stazione Verona-Portanuova ma il 50enne è riuscito a dileguarsi tra i passeggeri. Poi, poco tempo dopo, è stato catturato alla stazione Porta Vescovo.

Al momento della cattura ha detto agli agenti in borghese di aver saputo che era ricercato e che stava tornando a Ferrara per prendere alcuni effetti personali. La sua intenzione, però, era fuggire.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie