Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. Sgarbi, l'autonomia dei musei ferraresi legittimata dalla storia

Sgarbi, l'autonomia dei musei ferraresi legittimata dalla storia

Sottosegretario replica al pd di Modena "nessuna gara"

(ANSA) - ROMA, 10 NOV - "Nessuna gara tra Ferrara e Modena, è la storia a legittimare l'autonomia dei musei ferraresi". Il sottosegretario alla cultura Vittorio Sgarbi replica al segretario cittadino del Pd di Modena, Federica Venturelli, e al locale responsabile della cultura, Vincenzo Pezzitola, sull'ipotesi di rendere autonoma la Pinacoteca Nazionale di Ferrara dalle Gallerie Estensi di Modena e tacciando di "arroganza e ignoranza" i due esponenti pd spiega : "Non pensando di fare gare e mettere in competizione le due città, ho semplicemente considerato con il ministro Sangiuliano e con il Direttore dei musei Osanna l'opportunità di rendere autonoma la Pinacoteca Nazionale di Ferrara e il Museo Nazionale Archeologico di Spina, entrambi in edifici concepiti da Biagio Rossetti". Forse i due politici locali, scrive Sgarbi "ignorano che l'assessore alla cultura del comune di Ferrara, il senatore comunista Mario Roffi nel 1956 chiamò Bruno Zevi a celebrare Ferrara come 'prima città moderna europea', secondo la definizione di Jacob Burckardt, proprio grazie alla Addizione Erculea di Biagio Rossetti. Nel Rinascimento e fino alla Devoluzione del ducato Estense nel 1598 Ferrara è una grande capitale dell'Arte, come Firenze e come Venezia". Ferrara, fa notare il critico "è la città che ha generato i più importanti studi sulla pittura e sulla architettura del Rinascimento ovvero l'Officina ferrarese (non modenese) di Roberto Longhi e la monografia su Biagio Rossetti di Bruno Zevi". Solo questi due testi, sottolinea, "oltre alle Mura e alla suprema tradizione letteraria (...) ai quali si aggiunge l'iscrizione dell'Unesco nel patrimonio dell'Umanità, come città del Rinascimento legittimerebbero la decisione di rendere autonomi i musei di Ferrara". E conclude: "La sfrontatezza dei due esponenti politici è una offesa alla grandezza della storia di Ferrara e alla sua autonomia. Nessun dubbio che la mia posizione sia condivisa dal ministro Sangiuliano e dal direttore dei musei Osanna; ma lo sarebbe anche da Ludovico Antonio Muratori, modenese intelligente" (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna


        Modifica consenso Cookie