Coronavirus: Ue, garantire circolazione a professioni 'chiave'

Sanità, alimenti, trasporti e stagionali agricoltura essenziali

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - A professioni critiche come quelle del settore medico, alimentare, dei trasporti e gli stagionali in agricoltura va garantita la libera circolazione nell'Ue. E' quanto sottolinea la Commissione europea nelle linee guida pubblicate oggi per garantire la libera circolazione intra-Ue dei lavoratori in settori critici e per attuare le restrizioni ai viaggi non essenziali verso l'Ue. Il primo insieme di linee guida identifica le tipologie di lavoratori per i quali è considerato essenziale garantire la libera circolazione nell'Ue, in particolare per combattere la pandemia di Coronavirus. Le linee guida per i viaggi non essenziali verso l'Ue serve invece alle autorità di frontiera per l'attuazione delle restrizioni temporanee, l'agevolazione delle modalità di transito per il rimpatrio dei cittadini dell'Ue e per eventuali problemi di visto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie