In Lombardia record di voucher Ue a comuni per wifi gratis

Nella regione 30 dei 142 buoni assegnati all'Italia da Wifi4Eu

Redazione ANSA

BRUXELLES - Sono stati i comuni della Lombardia i più rapidi nel candidarsi a ricevere uno dei 1.780 voucher da 15mila euro messi a disposizione dal terzo bando di 'Wifi4Eu', l'iniziativa della Commissione Ue che finanzia l'installazione di reti wifi gratuite negli spazi pubblici come biblioteche, piazze e parchi. Su 142 buoni assegnati all'Italia, il massimo possibile per un singolo Paese, 30 andranno il Lombardia che, come per i due bandi precedenti, conferma il primato di rapidità. I voucher sono stati infatti distribuiti sulla base del criterio 'primo arrivato, primo servito' (first-come, first-served).

Sul secondo gradino del podio, ad appena una lunghezza di distanza, c'è il Piemonte con 29 comuni vincitori, mentre più distanti sono Campania (19), Veneto (12), Sicilia, Calabria e Abruzzo (8 ciascuno). Tutte le regioni hanno almeno un comune vincitore, eccezion fatta per Sardegna, Valle d'Aosta e le Province autonome di Trento e Bolzano. A portarsi a casa gli assegni messi in palio dall'Ue sono stati soprattutto comuni piccoli e piccolissimi, 15 dei quali contano meno di 450 abitanti. La maggior parte di questi si trovano nelle Langhe piemontesi, anche se il record va a Pedesina, località alle pedici del Monte Rotondo (provincia di Sondrio) abitata da appena 39 anime. È il terzo comune meno popolato d'Italia. Con questa terza call salgono a 876 i comuni italiani vincitori dei voucher Wifi4eu. Un quarto bando è previsto per il prossimo anno.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie