Ferreira, chiudere i vecchi programmi e lanciare i nuovi

Attenzioni alle regioni ferme nella trappola della stagnazione

Redazione ANSA

LUSSEMBURGO, 02 GIU - "È giunto il momento di terminare i programmi 2014-2020 e assicurarsi che tutti i programmi 2021-2027 siano lanciati con successo, questa è la mia priorità assoluta". Lo ha detto la commissaria Ue alla coesione, Elisa Ferreira, in occasione del Consiglio Ue svoltosi a Lussemburgo. Ferreira ha sottolineato che la politica di coesione si deve semplificare e differenziare e si è detta "aperta alla discussione di ulteriori miglioramenti nei prossimi mesi.

Una riflessione necessaria mentre affrontiamo gli effetti della guerra in Ucraina - ha aggiunto - e mentre prepariamo il prossimo periodo di programmazione". Nelle conclusioni approvate dal Consiglio, i ventisette hanno sottolineato la necessità di stabilire priorità mirate per rispondere alle sfide attuali e di approfondire la coesione ancorandola più saldamente ai territori.

Solo seguendo questa strada i fondi strutturali europei, si legge nel documento, possono servire a superare le diseguaglianze, I ministri riuniti hanno inoltre raccomandato di prestare maggiore attenzione alle regioni ferme nella trappola della stagnazione, come quelle italiane. Infine, hanno chiesto un rafforzamento dell'istruzione e della formazione professionale per preparare i cittadini alle transizioni verde e digitale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie