Ryanair:Ue,ricorsi passeggeri solo in Irlanda contro regole

Commissaria Jourova, autorità consumatori agiscano

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 4 OTT - Gli ultimi aggiornamenti dei termini di contratto di Ryanair che limitano la possibilità per i passeggeri di porgere reclamo - per esempio per le compensazioni in caso di voli annullati per sciopero -, contro la compagnia aerea esclusivamente presso i tribunali irlandesi violano le regole Ue. Le autorità nazionali che tutelano i consumatori, in particolare quella irlandese ma anche quelle degli altri Paesi in cui sono state apportate le modifiche, sono quindi invitate a intervenire. E' il nuovo monito lanciato dalla commissaria Ue alla giustizia Vera Jourova alla low cost irlandese, dopo che la commissaria al welfare Marianne Thyssen la scorsa settimana la aveva già invitata a rispettare le regole europee sul diritto al lavoro. Il caso è scoppiato grazie alla segnalazione dei consumatori del Belgio, che dal 2 ottobre hanno visto cambiare le condizioni di vendita. "Leggo con preoccupazione le notizie su Ryanair. Il fatto che i passeggeri avrebbero la possibilità di chiedere rimedi legali solo in Irlanda è chiaramente contro le regole dei consumatori.

Faccio appello alle autorità per la protezione dei consumatori perché esaminino queste pratiche", ha twittato Jourova.

In ogni caso, fa sapere la Commissione, la rete Ue dei garanti dei consumatori (Cpc) discuterà delle pratiche di Ryanair alla luce delle regole europee tra due settimane, come consuetudine quando può essere necessario coordinare azioni legali a scala Ue.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: