Siccità: Tajani a Ue, 'consentire uso piante più resistenti'

'separare norme per nuove tecnologie da quelle per Ogm'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 01 LUG - L'Ue dovrebbe accelerare la procedure legislativa per consentire l'introduzione di piante più resistenti a parassiti e siccità. E' quanto ha chiesto il vicepresidente del Ppe e coordinatore di FI, Antonio Tajani, in una lettera inviata alla Commissione Ue in vista del dibattito alla Plenaria dell'Eurocamera la settimana prossima.

Di fronte alla crisi della sicurezza alimentare causata dai cambiamenti climatici e dalla guerra in Ucraina "è necessario destinare risorse importanti alla ricerca e alle nuove tecnologie. I ricercatori attribuiscono grandi aspettative alla nuova tecnologia ad evoluzione assistita (le cosiddette nuove tecniche di riproduzione). Queste consentiranno di selezionare le piante che sono molto più resistenti alla siccità e ai parassiti. E sarà anche uno strumento utile per ridurre drasticamente l'uso di pesticidi", ha scritto Tajani nella lettera, indirizzata ai commissari per l'Agricoltura e la Sanità, Janusz Wojciechowski e Stella Kyriakides. "Vi esorto ad accelerare la procedura legislativa per modificare l'esistente normativa, al fine di separare queste nuove tecnologie dalle norme applicabili agli Ogm. Così potremmo potenziare le sperimentazioni nel campo di queste nuove piante, allineando la ricerca europea a ciò che sta già accadendo negli Stati Uniti e in altri paesi", ha sottolineato Tajani. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: