Cannabis:Dreosto-Bizzotto,Pd lontano da realtà segue Sardine

'Va contro governo e Paese, non accettiamo provocazioni'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 LUG - "La droga fa male. Sempre. Prima che come parlamentare, parlo da padre di famiglia. La sinistra e il Pd non inseguano Sardine, centri sociali e collettivi anarchici a danno della salute di migliaia di cittadini. Siamo pronti alle barricate per evitare che queste proposte possano passare. Le emergenze sono altre: bollette, inflazione, prezzo del gas e della benzina, non ius scholae o legalizzazione delle droghe. Non accetteremo provocazioni dalla sinistra per distogliere l'attenzione del governo dalle vere priorità che la Lega ha sempre voluto trattare senza perdere tempo. Letta e il suo strampalato campo largo si rassegnino. Droga e cittadinanza facile non sono temi che tratterà questo governo." E' quanto sottolinea l'europarlamentare della Lega Marco Dreosto.

Parole alle quali si affiancano quelle dell'eurodeputata Mara Bizzotto, anche lei nella Lega e nel gruppo Id. ""Altro che crisi, il Pd e la sinistra hanno come priorità la droga libera e la cittadinanza facile per gli immigrati. Mentre gli italiani devono fare i conti con una situazione di difficoltà che mette in ginocchio imprese, lavoratori e famiglie, con aumento del costo della vita, inflazione e prezzi dei carburanti alle stelle, scarsità di materie prime e potere d'acquisto dei salari crollato, la sinistra del campo largo di Enrico Letta si concentra sulla cannabis, andando contro il governo, contro l'Italia, contro la vita", sottolinea Bizzotto. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: