Ucraina: Dorfmann, corridoi per cereali si fermano in Ue

L'eurodeputato dopo visita a Galati, manca spedizione in Africa

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 LUG - "C'è grande impegno da parte di tutti, ma dobbiamo fare in modo che le derrate che arrivano con i corridoi della solidarietà dell'Ue non si fermino in Romania o in Polonia, ma arrivino davvero in Africa". Lo racconta all'Ansa Herbert Dorfmann (Svp), tornato da una visita con altri eurodeputati a Galati, in Romania, per verificare il funzionamento dei solidarity lanes, i corridoi che l'Ue sta allestendo per aiutare l'Ucraina ad esportare cereali e semi oleosi.

La città si trova al confine con Ucraina e Moldavia ed è un'importante snodo commerciale sul Danubio. "Gli agricoltori e tutti gli altri attori si stanno impegnando al massimo - racconta Dorfmann - ma il grosso del prodotto non arriva in Africa, resta in Romania creando problemi al mercato locale".

"C'è grande solidarietà con gli ucraini - aggiunge - ma loro devono vendere per liberare spazio nei silos e vendono anche a prezzi molto bassi sul mercato locale, che ne risente". "La Commissione europea - conclude l'eurodeputato sudtirolese - dovrebbe occuparsi anche della logistica per la partenza delle derrate verso l'Africa". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: