Beghin (M5s), deforestazione male assoluto, bene voto Pe

Mercato Ue responsabile per il 10% della deforestazione globale

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 12 LUG - "La deforestazione rappresenta il male assoluto per il nostro pianeta, non solo perché è causa della perdita di biodiversità, ma anche perché aggrava i cambiamenti climatici rendendoli irreversibili. L'Ue ha una grande responsabilità perché il suo mercato con l'importazione di prodotti come olio di palma, soia, carne, gomma e legno è responsabile per il 10% della deforestazione globale. Il voto di oggi della Commissione Ambiente conferma a larga maggioranza la proposta di regolamento della Commissione europea e la rendere ancora più ambiziosa. Il bando ai prodotti che causano la deforestazione nel mondo è giusto, le regole del commercio internazionale devono adattarsi alla lotta ai cambiamenti climatici. È una sfida che riguarda tutti, nessuno escluso", Così Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"Il nuovo regolamento obbligherebbe le aziende a una 'due diligence' sui beni importati con l'obiettivo di vietare quelli che siano stati prodotti su terreni disboscati o degradati.

Positivo anche il riferimento alla difesa delle popolazioni indigene che, secondo un recente rapporto dell'Onu, sono le migliori alleate della difesa delle foreste. Rispetto alla proposta della Commissione, inoltre, il Parlamento europeo propone di allargare lo spettro di applicazione del regolamento includendo anche la carne suina, gli ovini e i caprini, il pollame, il mais, nonché il carbone e i prodotti di carta stampata. Positivo anche il meccanismo di trasparenza trovato che classifica i Paesi terzi per gli sforzi fatti nella lotta alla deforestazione. I vantaggi commerciali che ne derivano per questi ultimi possono rappresentare sicuramente un incentivo a fare di più per l'ambiente e il nostro pianeta", conclude Beghin. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: