Regimenti (Fi), tutelare foreste senza danni a silvicoltori

Eurodeputata, 'obiettivo è importante ma va tradotto in realtà'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 12 LUG - "Migliorare il sistema forestale europeo in termini di qualità e quantità non può significare provocare danni ai proprietari e ai gestori delle foreste.

L'esigenza di intervenire per rallentare i cambiamenti climatici e per rendere l'Europa il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050 è la base di un lavoro importante, che deve tener conto dell'esigenze dei silvicoltori e dei cittadini, anche coinvolgendoli e incoraggiandoli a collaborare con soluzioni e attività di sostegno alla riduzione delle emissioni". Lo afferma l'eurodeputata di Forza Italia, Luisa Regimenti, relatrice in commissione Ambiente al Pe della relazione su una nuova strategia forestale per l'Unione, oggi sottoposta al voto finale della Commissione Agricoltura.

"L'obiettivo - spiega - è importante, ma deve essere tradotto in realtà non penalizzando nessuno. Per questo, il lavoro che ho svolto è stato quello di raccogliere spunti e richieste, anche provenienti dalle realtà territoriali dei Paesi membri, che poi dovranno essere tradotte in strumenti funzionali ed efficaci per tutti gli attori del settore. Per esempio, non si può non avere anche una visione 'mediterranea' del sistema forestale, la gestione e i tipi di foreste italiane sono difatti molto diversi da quelli del nord Europa. Non dobbiamo rischiare alcun tipo di sbilanciamento verso una o l'altra realtà".

"La strategia, così com'è stata presentata dalla Commissione Europea, mostrava elementi che rischiavano di danneggiare allo stesso tempo proprietari pubblici e privati e l'attuale contesto climatico, ambientale e socioeconomico. Più nello specifico, una normativa troppo incisiva su proprietari e gestori delle foreste, rischierebbe di impedire il crearsi di una base reddituale che giustifichi la presenza dell'uomo e delle sue attività imprenditoriali in quelle aree, con il conseguente abbandono delle attività e della gestione forestale", conclude.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: