Pd: l'addio di Ferrandino, partito senza linea, rincorre M5S

Eurodeputato, 'distante da elettori, Terzo Polo nuova sfida'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 09 NOV - "Mi sono chiesto spesso, in queste settimane, cosa mi accomunasse al Pd, a questo Pd. La risposta, alla fine, è stata disarmante: a parte i suoi militanti, quelli che ogni giorno alzano le serrande delle poche sezioni rimaste aperte, a parte i suoi amministratori, in trincea ogni giorno per difendere gli interessi dei cittadini per dare risposte ai mille problemi del quotidiano, a parte i miei colleghi della delegazione di Bruxelles, non ho più nulla da condividere con questo Partito. Qual è la linea su temi come Giustizia, Ambiente, Lavoro, Scuola? Banalmente: non c'è alcuna linea, ognuno ha la sua!". Lo scrive in un lungo post su facebook l'eurodeputato Giosi Ferrandino, che ha lasciato il Pd ed è passato a Renew.

"Ci si limita a rincorrere le posizioni di altri, a cominciare dal M5S. Questi maestri del camufflage neanche ci vogliono stare con noi, ma chissà per quale strano motivo noi li abbiamo trasformati da movimento populista a espressione del riformismo, modello a cui tendere per vincere! Oggi sento dire che solo alleandoci con il M5S riusciremo a governare. Capite? Il punto è, cari amici, che non si deve governare per forza, ma questo Pd sembra non capirlo, anzi non sembra proprio accettarlo", attacca. "Si governa quando le idee, le prospettive, convincono l'elettorato a darti la maggioranza, punto. Vocazione maggioritaria vi ricorda qualcosa? Abbiamo perso contatto e affinità con l'elettorato perché oggi il Pd non è più custode di nessuno dei valori su cui è stato fondato.

Ecco, per queste ragioni io ho deciso di andare via. Aderisco al Terzo Polo, quel laboratorio che oggi offre una prospettiva nuova a chi, come me, crede nel riformismo come strumento di trasformazione della società. È una sfida nuova, stimolante, che mi farà ritornare l'entusiasmo che il Pd mi ha fatto perdere", conclude Ferrandino. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: