Sette eurodeputati Pd a Metsola, difendere memoria Sassoli

Da insinuazioni Commissione elettorale spagnola

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 09 NOV - "Difendere e onorare la memoria" dell'ex presidente dell'Europarlamento David Sassoli dal discredito derivante dalle parole e dai tono usati dal commissione elettorale centrale spagnola in merito alla vicenda che ha al centro la legittimità dell'elezione di quattro europarlamentari catalani. Questo l'appello rivolto alla presidente del Pe, Roberta Matsola, in una lettera che le è stata inviata dal capodelegazione Pd Brando Benifei e altri sei europarlamentari (Massimiliano Smeriglio, Franco Roberti, Pietro Bartolo, Elisabetta Gualmini, Camilla Laureti e Alessandra Moretti).

L'elezione dei quattro catalani nel 2019 fu subito contestata dalle autorità spagnole di Madrid a causa del loro rifiuto di giurare sulla costituzione. Ma Sassoli decise di riconoscerne la legittimità "agendo nel pieno rispetto della legge" poichè applicò "subito e alla lettera" - come si ricorda nella missiva inviata a Metsola - la decisione presa dalla Corte di giustizia Ue nel dicembre 2019.

Successivamente la commissione per gli affari giuridici del Pe (guidata da un eurodeputato spagnolo) ha riaperto il caso tornando a contestare la correttezza dei quattro catalani.

Metsola ha quindi chiesto informazioni alle autorità spagnole.

Nella risposta inviata all'attuale presidente del Pe e ripresa dai media spagnoli, secondo quanto scrivono Benifei e i suoi colleghi, le autorità di Madrid "tentano di infangare la memoria" di Sassoli. Rivolgendosi a Metsola, gli europarlamentari italiani le chiedono quindi di rispettare l'impegno preso "per onorare e difende la memoria" del suo predecessore anche reagendo a quanti, "come la commissione centrale elettorale del Regno di Spagna, cercano di strumentalizzare gli atti e l'eredità di un grande europeo come David Sassoli. Rispondere fermamente a questo atto - concludono gli scriventi - è un dovere non solo per la memoria di Sassoli ma anche per l'integrità e il prestigio del Parlamento europeo".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: