Migranti: Gozi, crisi inutile e dannosa provocata da Meloni

'Provocare tensioni con la Francia è darsi la zappa sui piedi'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 NOV - "Una crisi inutile e dannosa provocata da errori evidenti del governo Meloni, peraltro del tutto evitabili dato che la soluzione era in corso. Provocare la tensione proprio con la Francia, che ha interessi comuni all'Italia e ha ottenuto sotto la sua presidenza Ue in giugno un meccanismo di solidarietà e redistribuzione dei migranti tra più di 20 paesi, di cui l'Italia può essere il principale beneficiario, è come darsi la zappa sui piedi". Lo ha detto l'eurodeputato di Renew Europe e segretario generale del Pde, Sandro Gozi.

" L'immigrazione è un tema sensibile per tutti, non solo per l'Italia: sorprendersi per le reazioni dei nostri partner non serve proprio a nulla, anzi. Dobbiamo senza dubbio accelerare l'attuazione della redistribuzione dei migranti che arrivano via mare e lavorare per un Patto per l'Asilo e l'immigrazione veramente credibile ed efficace: gestione comune delle frontiere, redistribuzione dei richiedenti asilo, rimpatri di chi non ha diritto a rimanere. L'atteggiamento di Roma però rende il negoziato molto più complicato anziché semplificarlo e non credo che la guerra delle cifre incrociate su migranti accolti, diritti d'asilo riconosciuti, rifugiati politici da sud e da est serva a qualcosa o a qualcuno. La soluzione può solo essere europea, e dovremo quindi tutti lavorare per ricomporre la crisi e soprattutto evitare che si allarghi ad altri dossier", ha concluso. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: