Migranti: Ferrara (M5s), da Meloni solo figuracce e autogol

'Propaganda della destra italiana finisce in frantumi'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 14 NOV - "Dopo il blocco navale adesso Giorgia Meloni scopre che anche la guerra alle Ong non si può fare. Le parole della Commissione europea non lasciano dubbi e confermano le lacune legislative e politiche di questa maggioranza di estrema destra". Così in una nota Laura Ferrara, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

"Le navi delle ONG che si trovano nel Mar Mediterraneo salvano vite umane e quindi un inasprimento delle norme contro di loro sarebbe solo un autogol. Come volevasi dimostrare, la propaganda dell'estrema destra italiana sul tema immigrazione e diritto di asilo finisce in frantumi ed espone il nostro Paese a figuracce internazionali", prosegue la nota.

"Quando avranno esaurito le bugie scopriranno che l'unica proposta da portare avanti con forza in Europa è quella del Movimento 5 Stelle che prevede la riforma del regolamento di Dublino: va fatto cadere l'obbligo per il Paese di primo approdo a prendersi carico delle procedure di identificazione e di accoglienza dei migranti. Meno male che con saggezza e competenza c'è il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a garantire l'interesse nazionale e l'onore della nostra Italia", conclude Ferrara. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: