Con 'L'Infinito va in piscina' sport e cultura più vicini

A Trieste la piscina Bianchi e Esof 2020 celebrano Leopardi

(ANSA) - TRIESTE, 18 SET - "L'Infinito va in piscina": come avvicinare sport e cultura accostando poesia e scienza. A duecento anni dai versi scritti da Giacomo Leopardi a soli 21 anni la piscina Bruno Bianchi di Trieste e Esof 2020 celebrano oggi il grande scrittore marchigiano con una iniziativa volta ad avvicinare gli atleti alla conoscenza. "Il nostro obiettivo - ha spiegato Franco Del Campo, direttore del centro federale nuoto di Trieste e della struttura - è far diventare la piscina un contenitore culturale, una 'piscina da sfogliare', perché lo sport è cultura, ma spesso le due dimensioni vengono considerate come separate. Un errore gravissimo". Insieme con "il presidente di Esof, Stefano Fantoni, abbiamo così deciso di dedicare l'inaugurazione della nuova stagione agonistica all'Infinito di Leopardi, avvicinando l'Infinito poetico all'Infinito scientifico". E così, all'ingresso della struttura gli sportivi troveranno alcuni pannelli in cui vengono accostati Infinito poetico e Infinito scientifico.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Nuova Europa