Maltempo: Borrelli, cittadini Fvg stesso trattamento Venezia

Capo Protezione civile oggi a Grado per valutazione danni

(ANSA) - TRIESTE, 14 NOV - "Assicureremo a tutti i cittadini gli stessi diritti e gli stessi trattamenti di Venezia. Dobbiamo trattare tutti allo stesso modo, per questo posso assicurare che i cittadini del Friuli Venezia Giulia avranno lo stesso trattamento dei cittadini di Venezia, così come anche tutti i cittadini colpiti nelle altre regioni dal maltempo". Lo ha detto il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, da poco giunto a Trieste in seguito all'ondata di maltempo che ha colpito la regione, provocando danni a privati e attività commerciali lungo la fascia costiera da Trieste a Lignano.
    "Vi posso assicurare - ha aggiunto Borrelli - che da parte del Governo, anzi dei tre Governi con cui ho lavorato, non ho mai avuto indicazioni di privilegiare un territorio anziché un altro". "Una stima dei danni è difficile per ora, servirà tempo", ha concluso. Giunto da Venezia, Borrelli si sposterà a Grado con i vertici della Regione per constatare gli effetti provocati dalla mareggiata. (ANSA). 

Maltempo: Borrelli, Fvg avrà stato emergenza

"Al primo Cdm utile, ci sarà la dichiarazione dello stato di emergenza per i vostri territori". Lo ha detto il capo della Proteszione civile, Angelo Borrelli, oggi a Trieste dove ha incontrato il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, e il vicepresidente con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi. "Oggi - ha precisato Borrelli - in Consiglio dei ministri andrà la dichiarazione dello stato di emergenza per il Comune di Venezia, ma andrà anche la dichiarazione del Friuli Venezia Giulia, così come quella del resto del Veneto e delle altre regioni". Da inizio anno, ha ricordato Borrelli, "abbiamo avuto 100 eventi calamitosi e 33 morti in tutta Italia. Oltre a far fronte alle emergenze e alle calamità ormai sempre più frequenti legati ai cambiamenti climatici è necessario "lavorare per prevenire". "Dovremo - ha ribadito - lavorare tutti insieme per migliorare le nostre infrastrutture e aumentare la resilienza e la capacità di resistere dei territori". Bisogna, ha aggiunto, "fare un gioco di squadra". (ANSA).

Maltempo: Fedriga, presto per stima danni

(ANSA) - TRIESTE, 14 NOV - "Una stima precisa dei danni non è possibile farla per ora, ma ci saranno ugualmente messi in campo interventi economici immediati". Così il presidente della Regiome Fvg, Massimiliano Fedriga, al termine dell'incontro che si è tenuto oggi a Trieste con il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli. Questo significa, ha precisato Fedriga, una contribuzione a favore dei privati "per 5mila euro e 20mila per le aziende: somme che successivamente potranno essere incrementate rispetto ai danni effettivamente subiti". Esprimendo la propria "solidarietà a Venezia che ha subito danni enormi", Fedriga ha sottolineato che "siamo fiduciosi che il governo avrà la sensibilità di considerare anche i danni subiti dal Fvg in questa circostanza e la presenza di Borrelli qui oggi ne è testimonianza". Quanto ai tempi per la decretazione dello stato di emergenza per il Friuli Venezia Giulia, Fedriga ha indicato: "entro una settimana, o al massimo dieci giorni, dovremmo avere l'attivazione dello stato di emergenza". (ANSA).

Maltempo: assessore Fvg, per Grado utilizzabili fondi Vaia

(ANSA) - GRADO (GORIZIA), 14 NOV - "Per quanto riguarda i danni causati dal maltempo a Grado (Gorizia) il primo passo sarà capire quali azioni attuare per garantire la contrazione dei tempi d'intervento ed è proprio per questo che oggi ci siamo confrontati con il sindaco e il capo dipartimento della Protezione civile nazionale Borrelli. In merito ai fondi credo che, invece, potremo attingere agli importanti stanziamenti a disposizione della Regione per l'uragano Vaia". Lo ha reso noto il vicegovernatore della Regione Fvg, Riccardo Riccardi, dopo aver incontrato assieme al capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, il primo cittadino dell'Isola del Sole, Dario Raugna. Riccardi, Borrelli e Raugna hanno, inoltre, discusso delle limitazioni alla movimentazione dei fanghi per la classificazione dei sedimenti al loro interno al fine di individuare quali interventi attuare per evitare che i danni subiti dall'arenile possano ripercuotersi negativamente sulla prossima stagione balneare. Nel pomeriggio, insieme con il capo del dipartimento della Protezione civile, il vicegovernatore Fvg ha quindi raggiunto Aquileia (Udine) e, successivamente a Lignano, fra le località maggiormente colpite dalla mareggiata delle ultime ore. (ANSA).

Maltempo: assessore Fvg, danni ingenti a Lignano Sabbiadoro

(ANSA) - TRIESTE, 14 NOV - "I danni subiti causati dal maltempo a Lignano Sabbiadoro (Udine) sia alle strutture private sia a quelle pubbliche sono rilevanti. Siamo al lavoro per tracciare assieme al Comune un quadro dettagliato e definire la stima dei danni, così da capire quali procedure attivare per mettere in sicurezza l'area. Cercheremo di agire anche attraverso le risorse del post-Vaia, perché sono già previsti interventi di resilienza con la realizzazione di opere di protezione". Lo ha detto il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, dopo aver incontrato assieme al capo dipartimento della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, il sindaco di Lignano, Luca Fanotto, e aver effettuato un sopralluogo nell'area di Punta Faro, danneggiata dalla mareggiata di ieri. Riccardi ha spiegato che "la Regione interverrà nel modo più rapido possibile sulle opere pubbliche", ma ha anche rimarcato come "una volta proclamato lo stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri, attraverso fondi statali, anche i privati potranno essere indennizzati per i danni subiti". (ANSA).

 

 

 

 


   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa