Regione: via libera a riforma enti locali Fvg, addio a Uti

Ok Aula con 26 voti a favore, 14 contrari e 1 astensione

(ANSA) - TRIESTE, 15 NOV - Superare le Unioni territoriali intercomunali (Uti), oggi presenti in Friuli Venezia Giulia, entro dicembre 2020 e favorire la nascita di Comunità, ovvero enti locali a cui i Comuni aderiranno volontariamente per l'esercizio associato di funzioni e servizi. E' uno degli obiettivi della riforma degli enti locali, promossa dalla Giunta regionale e approvata ieri in serata dal Consiglio del Fvg con 26 voti a favore (Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Progetto FVG/Ar), 14 contrari (Pd, Cittadini, Patto per l'Autonomia, Open-Sinistra FVG e M5S) e 1 astensione (SSk).
    In Fvg le Province erano state abolite con la legge regionale 26/2014. Al loro posto erano nate 18 Uti, enti locali a cui avevano aderito gran parte dei Comuni della regione. "Una riforma che fa il bene del territorio e dei sindaci, che da questo momento in poi potranno esercitare la loro autonomia davvero e non solo sulla carta", ha commentato l'assessore Fvg alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa