Coronavirus:esperti,modelli ripartenza diversi per territori

Serve coordinamento analisi dati e sanità locale

(ANSA) - TRIESTE, 1 APR - "Una combinazione di interventi differenziati a seconda del contesto territoriale", che si affidi a "modelli numerici e statistici con la consapevolezza dei loro limiti" e allo "stretto coordinamento" con le autorità sanitarie locali. Questa, secondo un team di fisici, informatici, data scientists e statistici degli Istituti di Ricerca triestini, è la via per far ripartire il Paese "con il minimo di rischi". Dopo il distanziamento sociale "sarà necessario un ampliamento della capacità di testare e tracciare individui - spiegano - ma ugualmente importante sarà lo sviluppo di modelli matematici che rispecchino le realtà locali e la collaborazione con le strutture sanitarie che possono valutare la situazione".
    "Si parla spesso di soluzioni 'stop and go', di test a tappeto o di tracciamento elettronico tramite cellulari. Per prevedere l'effetto "si deve ricorrere a modelli matematici per prevederlo, che contengono semplificazioni rispetto alla realtà". Serve una "combinazione di interventi".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Nuova Europa



    Modifica consenso Cookie