Coronavirus: Prefettura sospende 29 aziende a Pordenone

Dopo controlli Commissione e Guardia di Finanza

(ANSA) - PORDENONE, 2 APR - Sono 29 le ditte a cui è stata sospesa la produzione, da parte della Prefettura di Pordenone, in seguito al vaglio delle domande di prosecuzione dell'attività lavorativa in deroga al Dpcm sulla chiusura delle attività produttive. La Prefettura ha costituito una Commissione, composta anche da Camera di Commercio, Regione, Confartigianato, Unione degli industriali e Comando della Guardia di Finanza, per verificare la legittimità delle istanze prodotte da ben 546 ditte che non rientravano nei codici Ateco già autorizzati dai provvedimenti governativi. Le 29 domande sono state bocciate dal doppio filtro costituito dalle Fiamme Gialle: il primo da parte del Comandante provinciale, colonnello Stefano Commentucci, che ha scartato già in Commissione quelle palesemente difformi al Dpcm; il secondo dai controlli che i militari hanno svolto nelle aziende successivamente, procedendo con la sospensione dell'attività dove non sono stati riscontrati i termini in relazione all'essenzialità della produzione svolta.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie