Genesis, conferma Kuchar, per Molinari nuovo ko

McIlroy ora è 2/o, doppio stop per Woods e Koepka. Azzurro out

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 FEB - La conferma di Matt Kuchar, l'exploit di Rory McIlroy, le prove sottotono di Tiger Woods e Brooks Koepka. E ancora: la nuova eliminazione di Francesco Molinari.
    In California questi i primi verdetti della 94/a edizione del Genesis Invitational, torneo del PGA Tour che mette in palio un montepremi di 9,3 milioni di dollari.
    A Pacific Palisades (Los Angeles) Kuchar, con un parziale di 69 (-2) su un totale di 133 (-9), ha conservato la leadership della classifica. L'americano a metà gara vanta due colpi di vantaggio sui connazionali Harold Varner III e Wyndham Clark, oltre che sul leader mondiale Rory McIlroy, tutti 2/i con 135 (-7). Bella rimonta per il numero 1 del ranking, passato dalla 7/a alla 2/a piazza.
    Tra i big vola a ridosso della Top 10 anche Jon Rahm, da 33/o a 11/o (138, -4) come il campione uscente John Bradley Holmes, oro a Rio 2016, Justin Rose, e gli statunitensi Dustin Johnson e Bryson DeChambeau. Lo spagnolo Rahm sul percorso del Riviera CC sogna un successo per salire per la prima volta in carriera sul trono mondiale.
    Passo indietro per Koepka e Woods. Entrambi 17/i dopo la manche d'apertura i due players a stelle e strisce condividono la 45/a posizione (142, par). Per Koepka, che sognava un exploit per riprendersi la corona mondiale persa dopo un anno di dominio, si allontana il contro-sorpasso nei confronti di McIlroy. Mentre Woods con ogni probabilità sarà costretto a rinviare l'appuntamento con l'83/o trionfo sul PGA Tour che lo porterebbe a diventare il nuovo recordman di sempre sul circuito superando una leggenda come Sam Snead.
    Tra i big escono di scena Jason Day (144, +2), Justin Thomas (145, +3), Phil Mickelson (146, +4) e Francesco Molinari (150, +8). Terzo ko in altrettante gare del 2020 per l'azzurro, che continua così il suo momento no sul green. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA