Kyoung-Hoon Lee cala il bis, AT Nelson è ancora suo

Sudcoreano si conferma campione. Molinari rimonta e chiude 17/o

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 MAG - Come Sam Snead, Jack Nicklaus e Tom Watson. Negli Stati Uniti, Kyoung-Hoon Lee ha vinto, per il secondo anno consecutivo e con un totale di 262 (64 68 67 63, -26) colpi, l'AT&T Byron Nelson emulando quanto fatto in passato da tre grandi del golf. A McKinney, in Texas, il sudcoreano - alla 107 esima partenza sul PGA Tour - ha festeggiato il secondo successo in carriera sul circuito superando di misura l'americano Jordan Spieth, secondo con 263 (-25) davanti al giapponese Hideki Matsuyama e al colombiano Sebastian Munoz, entrambi terzi con 264 (-24).
    Sul percorso del TPC Craig Ranch (par 72), bel finale di Francesco Molinari che risale trenta posizioni e chiude 17/o con 270 (69 70 67 64, -18), dopo un ultimo round caratterizzato da un parziale di 64 (-8), con nove birdie e un bogey. Per l'azzurro si tratta del secondo miglior risultato del 2022 dopo il sesto posto al The American Express. Leggermente meglio di lui ha fatto l'americano Scottie Scheffler (numero 1 mondiale), 15/o con 269 (-19).
    Grande spettacolo in Texas nell'ultimo round dove l'australiano Marc Leishman e Justin Lower hanno realizzato una "hole in one" a testa. Ma a prendersi la scena è stato Kyoung-Hoon Lee. Il 30enne di Seoul, con un 63 (-9) finale, frutto di un eagle e sette birdie, è risalito dalla sesta posizione e s'è preso l'intera posta in palio. Per lui non solo il titolo ma anche un assegno di 1.638.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo di 9.100.000. Ma anche la soddisfazione di essere diventato il primo golfista dal 1980 (Tom Watson, che fece suo il torneo anche nel 1975, 1978 e 1979) ad aver vinto consecutivamente l'AT&T Byron Nelson. Grazie a questa affermazione, il sudcoreano è balzato dalla 88/a alla 41/a posizione del ranking mondiale.
    E ora il grande golf si prepara a tornare protagonista con il PGA Championship, secondo Major maschile del 2022 che a Tulsa, in Oklahoma, vedrà in gara tanti tra i migliori giocatori al mondo. E il rientro, dopo la parentesi del The Masters, di Tiger Woods. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA