Pavan "Per la vittoria serve un'impresa"

Azzurro a cinque colpi da Kitayama, "domani darò il massimo"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 12 OTT - "Contento per la reazione, domani dovrò dare il massimo. Per la vittoria servirà un'impresa, darò tutto quello che ho dentro. E' stata una gara strana ma per com'era iniziata posso ritenermi abbastanza soddisfatto".
    Non molla Andrea Pavan che, nel terzo giro del 76/o Open d'Italia, dopo una partenza da incubo è stato protagonista di una grande reazione, pur finendo la gara con l'amaro in bocca per un bogey alla buca 18. Il golfista romano, cresciuto proprio all'Olgiata, ha chiuso la gara con un parziale di 70 (-1) su un totale di 206 (-7). E ad un giro dal termine è attualmente a cinque colpi da Kurt Kitayama, 26enne californiano autore di una prova show (totale di 201, -12) che gli ha permesso di salire al comando provvisorio della classifica. Davanti al proprio pubblico domani, nel round finale del quinto appuntamento 2019 delle Rolex Series European Tour, "Nello" Pavan è chiamato a una grande rimonta. Il pubblico di Roma, dopo il ko di Francesco Molinari, si aggrappa al talento dell'azzurro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA