Roma,arriva l'"infermiere di parrocchia"

Accordo diocesi-Asl Rm1, al via dalla zona di Selva Candida

(ANSA) - FIUMICINO, 6 NOV - L'"infermiere di parrocchia" arriva anche nella periferia di Roma. La fase operativa del progetto è partita con un primo accordo sul territorio romano che vede insieme la Asl Roma 1 e la Diocesi di Porto-Santa Rufina. Dopo la firma, fa sapere la diocesi, si darà avvio alla formazione congiunta dei referenti parrocchiali e degli operatori della Asl che collaboreranno nella Parrocchia di Selva Candida, nel territorio del Distretto 13 della Azienda Sanitaria. "Il progetto - commenta Tanese, Direttore Generale della Asl Roma 1 - nasce da un'idea semplice ma potentissima, sperimentare l'integrazione degli operatori sanitari dell' Azienda nella rete sociale della comunità parrocchiale per agevolare l'accesso ai servizi". "In un territorio di periferia come Selva Candida - dichiara mons. Gino Reali, vescovo di Porto-Santa Rufina - la povertà di strutture e di mezzi incide sulla qualità della vita, per cui volentieri abbiamo messo a disposizione del progetto spazi e volontari della parrocchia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Muoversi a Roma