Pioli: 'Svolta Rebic ma Milan non si esalti'

"Ibra ha dato una svolta di determinazione e fiducia"

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - Stefano Pioli sorride ("è un successo di cuore, una settimana perfetta") ma cerca comunque di frenare gli entusiasmi ("il percorso è ancora lungo, non dobbiamo esaltarci") dopo la vittoria con l'Udinese, la terza in una settimana. Il sigillo al 93' di Rebic, alla prima doppietta in rossonero e al primo gol in Serie A dopo 1540 giorni, ha un effetto balsamico. Il croato reclama spazio con un velo polemico ("finalmente un'occasione, ho dimostrato quello che posso dare") e riceve una chiara apertura dal tecnico: "Si è sempre allenato bene e dopo Natale è arrivato determinato e volenteroso, ha sofferto per alcune mie scelte ma ha svoltato da solo, senza che io lo dovessi stimolare. C'è spazio per tutti quelli che hanno voglia di aiutare la squadra". Il primo aiuto, secondo Pioli, è la presenza di Ibra: "Il suo arrivo ha dato alla squadra più spessore e convinzione. Ora sappiamo che abbiamo il gol nelle nostre corde". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie