Coronavirus: Brera, siamo chiusi ma cuore non cessa battere

Bradburne, offriamo su social tutto ciò ci si aspetta da museo

(ANSA) - MILANO, 26 FEB - "La mia missione è rimettere Brera nel cuore della sua città, tristemente siamo chiusi ma questo non dice che il cuore ha smesso di battere": così James Bradburne, direttore di Brera, annuncia le iniziative prese dal museo in questo periodo di chiusura.
    "Stiamo tutti lavorando per rendere accessibile tutto ciò che offre la Pinacoteca durante questo momento di chiusura, a dire che un museo non è soltanto i suoi oggetti fissi, non dobbiamo sempre venire, stiamo facendo - spiega in un video - un programma in cui tutti i dipendenti del museo leggono, mostrano, illustrano i quadri della Pinacoteca e i dipendenti della biblioteca braidense leggono fiabe per bambini, per offrire tutto ciò che una persona si aspetterebbe da un museo nel cuore della sua città, per questo momento lo facciamo tramite modi elettronici, social, video, non è l'ideale ma dimostra che il cuore della città batte ancora e combattiamo questo momento di panico, tristezza e preoccupazione. Siamo qui per la città come luogo di consolazione, per aiutare a resistere a tutti i guai che affrontiamo adesso".(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa



      Modifica consenso Cookie