Lavori regimazione idraulica a Falconara

Lavori presentate in Regione per ridurre criticità bacino Esino

Allargamento di ponti e di canali, in particolare il Liscia parallelo all'aeroporto di Falconara, sistemazione dei fossi, rafforzamento di alcune strutture.
    Partiranno a settembre, dopo un decennio di progettazioni, i primi cantieri per i lavori appaltati del primo lotto (primo e secondo stralcio, circa 3,7 milioni di euro) di regimentazione idraulica e riduzione delle criticità lungo i fossi San Sebastiano, Rigatta e Cannetacci di Falconara. Interventi ricadenti nel bacino del fiume Esino che riguardano anche Chiaravalle, colpita nel 2014 dall'esondazione del Triponzio, per evitare che tali conseguenze si ripetano; serviranno soprattutto a mettere in sicurezza l'abitato falconarese e l'aeroporto. Le opere - oltre 10 milioni di euro, di cui 7 già disponibili - sono state illustrati in Regione alla presenza del presidente Luca Ceriscioli, dei sindaci di Falconara, Stefania Signorini, e di Chiaravalle, Damiano Costantini e di Claudio Netti presidente del Consorzio di Bonifica Marche che ha curato i progetti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere