Violente mareggiate nelle Marche

Acqua invade piste ciclabili e strade, danni a stabilimenti

Violente mareggiate si sono abbattute la scorsa notte ma anche stamane lungo la costa in varie località delle Marche. A Marina di Montemarciano (Ancona) le onde hanno invaso la strada e sono arrivate a lambire le abitazioni. Rami, tronchi, ghiaia e rifiuti di ogni genere sono stati portati ovunque dalle correnti. Operai sono al lavoro dalle 7 per ripristinare la viabilità, ancora interrotta. Gravi danni anche agli stabilimenti balneari invasi dall'acqua. C'è rabbia tra residenti ed esercenti per i lavori alle scogliere mai partiti. Gravi danni anche lungo la costa fermana, in particolare a Porto Sant'Elpidio, dove il mare è arrivato ad invadere la pista ciclabile e la carreggiata. Intaccati anche in questo caso gli stabilimenti balneari. Scene analoghe lungo la costa maceratese a Porto Recanati, dove il mare ha mangiato parte della strada nella zona di Scossicci. A Porto Potenza Picena e a Civitanova Marche invece l'acqua ha trascinato detriti sulle spiagge e sulle piste ciclabili.

Danni anche a Fano e a San Benedetto del Tronto, dove si allagato l'ingresso dell'oasi Sentina, tanto che il Comune ha sconsigliato di antrare nell'area naturalitica, invasa dal fango. 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere