Violenza donne: Ancona, panchina rossa davanti al Comune

No a femminicidi e abusi,fenomeni violenza aggravati in lockdown

(ANSA) - ANCONA, 25 NOV - Una panchina rossa anche ad Ancona, bene in vista davanti al Palazzo comunale in largo XXIV maggio, "per condannare con fermezza - donne e uomini di tutto il mondo insieme -. la violenza contro le donne, oggi, 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, le ragazze e le bambine (istituita dalle Nazioni Unite nel 1999)". L'iniziativa è del Comune, guidato dalla sindaca Valeria Mancinelli, che dice "no ai femminicidi, no alla violenza fisica, agli abusi psicologici, a ogni forma di discriminazione in famiglia e nella società".
    Sul tema si era espresso un anno fa il Consiglio comunale, votando all'unanimità una "mozione a favore della realizzazione del progetto panchina rossa, percorso di informazione e sensibilizzazione lanciato dagli Stati generali delle Donne e rivolto a Comuni, associazioni, scuole e imprese italiane con lo scopo di installare una panchina rossa come monito contro la violenza sulla donne e per una cultura di rispetto e parità, contro il femminicidio e ogni forma di abuso e sperequazione".
    Il progetto è stato discusso più volte negli ultimi mesi con il Forum delle Donne e condiviso dall'associazione Terza via.Recependo queste istanze, nella consapevolezza dell'aggravarsi del fenomeno della violenza contro le donne in questo periodo del lockdown che ha registrato un aumento sensibile di femminicidi e di abusi in ambito domestico, l'Amministrazione ha attuato il progetto dipingendo nel colore rosso una panchina in uno dei luoghi più visibili della città, esattamente davanti al Comune. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie