Aborto: presidente Consiglio Marche, no a minacce

Latini su cartelli contro assessore

(ANSA) - ANCONA, 10 GEN - "Non ritengo che le minacce e gli attacchi violenti possano appartenere al dibattito democratico, che deve continuare ad essere un grande patrimonio delle nostre Marche. Ognuno deve avere il diritto di esprimere le proprie opinioni, come quelle che nell'ultimo periodo ha inteso rendere pubbliche l'assessore Giorgia Latini. Il condividere e il dissentire devono poggiare le basi su un terreno di confronto anche serrato, ma non inquinato dall'intolleranza e dalla violenza, sia pure verbale. La mia solidarietà all'assessore e l'auspicio che si riesca a ripristinare un clima di serenità che vada a caratterizzare ogni dibattito in atto". Così in una nota il presidente del Consiglio regionale delle Marche Dino Latini, a proposito dei cartelli con scritte minacciose rivolte all'assessore Giorgia latini. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie