Sanità: Molise vince su incompatibilità

Sentenza Corte Costituzionale su ricorso Regione Molise

(ANSA) - CAMPOBASSO, 4 DIC - La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità della norma che stabilisce l'incompatibilità tra la carica di Presidente della Regione e quella di Commissario ad Acta per la sanità. La sentenza segue il ricorso era stato presentato lo scorso febbraio dalla Regione Molise e integrato ad ottobre con una ulteriore memoria. Il ricorso riguardava la parte in cui la norma disponeva la incompatibilità del conferimento e del mantenimento dell'incarico di commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario delle Regioni con l'espletamento di incarichi istituzionali presso la Regione soggetta a commissariamento. Stabiliva, inoltre, l'applicabilità della incompatibilità anche per gli incarichi commissariali in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione con la conseguente decadenza dall'incarico commissariale dei Presidenti di Regione a far data dalla nomina dei nuovi Commissari ad acta.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie