Sanità:Bindi,Privati?Contro Costituzione

Ex ministro, con risorse che abbiamo potremmo con più equità

(ANSA) - LARINO (CAMPOBASSO), 5 DIC - "La più grande discriminazione tra il Nord e il Sud dell'Italia risiede oggi prevalentemente nel livello delle prestazioni dei servizi alla persona, a partire dalla sanità". Così oggi pomeriggio a Larino l'ex Ministro alla sanità, Rosy Bindi, esponente storica del Partito Democratico, ospite de il Centro "Il Melograno" che ha curato la conferenza dal titolo: "L'urgenza dell'oggi: riscoprire il valore della Politica". "La sanità è sempre più appannaggio dei privati - ha aggiunto - a discapito di quanto sancito dalla Costituzione". Nel corso del suo discorso, ha poi posto l'accento sull'importanza dell'impegno in un comparto cardine della società: "Se noi vogliamo, con le risorse di cui disponiamo, siamo in grado di garantire ancora maggiore efficienza e soprattutto maggiore equità. Basta volerlo - ha concluso -. Basta non pensare che un settore così importante come quello a cui è affidato la nostra salute, anziché essere governato con oculatezza, viene considerato un bacino elettorale".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere