Sanremo: radio Università salesiana, focus sui riflessi social

Per 7 giorni giovani Ateneo veneto daranno vita a 'Radio Reverse'

    Per una settimana si chiamerà "Radio Reverse". E passerà al setaccio tutte le pubblicazioni social e le "riletture" delle conversazioni digitali che riguarderanno gli artisti in gara nella città dei fiori. Cube Radio, l'emittente accademica dell'Istituto universitario salesiano di Venezia e Verona (Iusve), non potendo far partecipare i suoi speaker al Festival della canzone italiana di Sanremo, ha proposto loro un'esperienza residenziale: il "Festival camp 2021".

    L'esperienza comincerà lunedì 1 marzo e finirà domenica 7. Durante tutta la settimana i giovani saranno ospiti del campus di Mestre (nel pieno rispetto delle norme di contenimento del Covid-19) e da lì andranno in onda. Dei residenti dj in erba, insomma, che realizzeranno per l'evento un'emittente temporanea (Radio Reverse appunto) raggiungibile all'indirizzo radioreverse.it, che oltre a rileggere con l'aiuto di musicisti esperti (tra gli altri Tony Pagliuca storico tastierista delle Orme) e attraverso la social media analysis le serate del festival raccoglierà e pubblicherà le storie di giovani musicisti e cantanti che durante questi mesi di blocco sono riusciti comunque, grazie a creatività e solidarietà ad andare avanti (segnalazioni possibili alla mail della radio webradio@iusve.it o tramite il sito).

    "Radio Reverse - spiega Marco Sanavio, direttore di Cube Radio - si propone di rileggere con sguardo analitico come i social media stanno raccontando il Festival di Sanremo ma desidera anche raccontare le storie reali e concrete di cantanti e musicisti che con determinazione e creatività hanno mantenuto viva la loro arte in questi mesi. Esprimiamo anche tutta la nostra solidarietà e vicinanza ai lavoratori del mondo dello spettacolo penalizzati pesantemente dalla pandemia".

    Anche quest'anno sarà consegnato il premio "Ethical champion", all'artista che si sarà distinto per lo stile sobrio e l'eleganza della comunicazione. Asso nella manica sarà la piattaforma SocialMeter Suite di Maxfone, primo data provider europeo indipendente, con sede a Verona, che con la sua innovativa metodologia Data Driven fornirà a Radio Reverse gli strumenti digitali con cui monitorare e analizzare in tempo reale il Festival, le serate in programma così come le notizie online e le iniziative riguardanti Sanremo.

    "La presenza a Sanremo di Cube Radio - dice Nicola Giacopini, direttore Iusve - testimonia quanto alla nostra università stia a cuore formare ad una comunicazione sociale ed etica che aiuti le persone, ed in particolare i giovani telespettatori, a cogliere i valori umani ed educativi presenti nei media, con sguardo aperto e anche critico, ove necessario. Già due secoli fa Don Bosco si è impegnato nella comunicazione educativa e sociale: certo con strumenti diversi, ma con la stessa finalità".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie