Cristiani: 340 milioni perseguitati nel mondo, 1 su 8

Rapporto di Porte Aperte: 'Covid ha aggravato discriminazioni'

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - Sono oltre 340 milioni nel mondo i cristiani che sperimentano un livello alto di persecuzione e discriminazione a causa della propria fede (1 cristiano ogni 8).
    E' quanto scrive Porte Aperte nell'ultimo rapporto. "I cristiani uccisi per ragioni legate alla fede crescono del 60%, con la Nigeria ancora terra di massacri" e nella top 10 dei Paesi con più uccisioni di cristiani ci sono 8 nazioni africane. Per l'organizzazione inoltre "appare evidente come il Covid-19 abbia aggravato le vulnerabilità delle minoranze cristiane, aggiungendo ulteriori discriminazioni e pressione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie