Cirio,regole viaggi treno siano omogenee

Governatore si rivolge alla Conferenza delle Regioni

(ANSA) - TORINO, 29 GIU - "Le misure di contenimento del Coronavirus devono avere omogeneità geografica territoriale, andando al di sopra delle differenze tra Regioni e Province". Lo sostiene il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, intervenendo alla trasmissione Centocittà, su Radio Uno Rai, sulle regole differenti in vigore per chi viaggia in treno.
    "Immaginate un Milano-Genova o un Torino-Savona: parte con 40 persone per carrozza e quando arriva in Liguria (dove il numero di passeggeri non è contingentato,ndr) queste possono essere 80 - osserva Cirio - Il problema è però il contrario, quando il treno parte con più persone rispetto a quante previste dalle regole della stazione di arrivo".
    Per questo motivo, la Regione Piemonte ha immediatamente attivato la Conferenza delle Regioni ed è in attesa dei pareri tecnici "per un confronto - spiega Cirio - tra le Regioni del Nord-Ovest". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie