Coronavirus: Unioncamere Veneto, Piano Marshall per imprese

Veneto, Emilia Romagna e Lombardia uniti per provvedimenti

(ANSA) - VENEZIA, 28 FEB - Un Piano Marshall a favore delle imprese, per uscire dalla crisi da Coronavirus. E' quanto chiederanno gli Enti camerali di Veneto, Emilia Romagna e Lombardia in un documento al governo. Lo ha annunciato oggi il presidente di Unioncamere Veneto Mario Pozza.
    Tra le richieste, lo sblocco immediato di risorse camerali per il 2020, che in Veneto valgono 7,5 milioni di euro, e 22,5 milioni per il prossimo triennio. Quindi lo sblocco del 'patto di stabilità' Camerale per investire fondi altrimenti accantonati e sterili per la promozione economica (in Veneto si parla di 6 milioni) recuperando il 'danno di immagine' subito dalla 'psicosi' da Coronavirus sui mercati. Quindi il no all'aggravio del cosiddetto 'Tagliaimprese', ovvero l'obolo (per il Veneto 5,5 milioni) che le Camere di commercio devono versare allo Stato a fondo perduto. ,Infine normative di sospensione previdenziale e fiscale e il rilancio della reputazione delle tre regioni.
    "Riteniamo necessario - ha detto Pozza - che vengano stanziate risorse per il Veneto in questo particolare frangente, in cui ci sentiamo in sintonia con quanto fatto dal Governatore Luca Zaia, candidando a gestire bandi dedicati in sinergia con la Regione del Veneto, certi che la gestione dei fondi in prossimità con il territorio - ha concluso - sia la modalità operativa migliore per un loro efficientamento". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie