COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Vivai Milone: piante certificate, ‘Baby Plant’ e “Fattoria Didattica 4.0”

Pagine Sì! SpA

“Produrre qualità implica impegno e costante evoluzione - afferma Emanuela Milone che, con il padre Carlo, le sue due sorelle Maria Grazia e Barbara e con i cugini Rosario e Antonello, rappresenta la Vivai Milone - da qui la necessità di ricercare, sperimentare, innovare. Per questo abbiamo ideato e realizzato un laboratorio di micropropagazione delle piante dal sistema avanzato, progettato nell'ottica del potenziamento della produttività, del contenimento dei costi di gestione, del risparmio energetico e quindi della sostenibilità in senso lato”.

L'azienda florovivaistica, situata nella Piana di Lamezia Terme in Calabria, produce il 60% delle piante di agrumi certificate in Italia, dal livello qualitativo massimo anche in Europa.

“La pianta è il punto di partenza di tutte le filiere produttive agroalimentari - spiega Emanuela - quindi, produrre una pianta di qualità, è il primo passo per ottenere prodotti di eccellenza. Per noi ‘fare qualità’ significa produrre piante certificate, cioè sane e certe dal punto di vista genetico”.

Il gruppo della Vivai Milone, animato da una passione fervida che caratterizza la famiglia da ben quattro generazioni, ha dato vita a due importanti progetti di prossimità con l’obiettivo di creare circoli virtuosi, diffondendo e condividendo nel territorio i valori della cura e dell’attesa.

Nasce così “Baby Plant” che, tramite un particolare processo, consente di realizzare in laboratorio piante in miniatura ma che diventano, crescendo, di normali dimensioni. Le baby plant sono prodotte con un metodo rivoluzionario e, per la loro unicità, si prestano molto bene ad essere utilizzate come regalo, bomboniera o fermaposto da tavola.

Un approccio assolutamente innovativo in un comparto prettamente tradizionale è possibile grazie al supporto della scienza e alla voglia di sperimentare, percorrendo metodologie trasversali e alternative.

“L’attività agricola è troppo spesso vista come semplice binomio terra-zappa - sottolinea Emanuela Milone - noi, attraverso il nostro fare, intendiamo scardinare questo falso mito e restituire dignità e il giusto ruolo all’agricoltura nel contesto socio-economico e ambientale”.

Vivai Milone è anche “Fattoria Didattica 4.0”, con l’obiettivo di essere occasione di incontro e di scambio, momento per imparare facendo in un contesto divertente e stimolante allo stesso tempo.

“Vogliamo incuriosire, sensibilizzare e creare nuova consapevolezza nelle persone. I ragazzi, entrando in azienda, non utilizzano i classici strumenti per l’agricoltura ma imbracciano la scienza - aggiunge Emanuela - indossando i camici, toccano con mano le competenze che noi adoperiamo nel nostro laboratorio. La passione va coltivata, con curiosità ed entusiasmo, soltanto così potrà generare nuovi frutti”.

Scopri di più sul sito web http://www.vivaimilone.it

Archiviato in


Modifica consenso Cookie