COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ISTITUTO NAZIONALE TUMORI IRCCS

Nasce in Campania il Polo Oncologico Mediterraneo

ISTITUTO NAZIONALE TUMORI IRCCS


                Nasce in Campania il Polo Oncologico Mediterraneo

 

Accorpato al Pascale e al Crom di Mercogliano riapre l’ospedale Ascalesi e diventa la porta d’ingresso della rete oncologica campana.

Napoli, 29 maggio 2020

Da presidio medico e chirurgico dell’Asl Napoli 1 a polo oncologico mediterraneo accorpato al Pascale e al Crom di Mercogliano. Riapre lo storico presidio di Forcella che diventa la porta di ingresso della rete oncologica regionale campana. Propaggine operativa dell’Istituto dei tumori di Napoli, situato a pochi passi dalla stazione centrale, l’Ascalesi serve a decongestionare la struttura collinare e soprattutto ad alleggerire le liste di attesa per interventi e visite, oltre ad evitare la migrazione sanitaria. Inserito tre anni fa nell’elenco degli ospedali da dismettere, dopo alcuni interventi di ristrutturazione, hanno aperto i battenti i primi 5 ambulatori, dal lunedì al venerdì, tutti per diverse specialità in cui effettuare una prima visita oncologica. 25 le visite al giorno che fanno 125 a settimana e, quindi, cinquemila in un anno. L’obiettivo è intercettare una consistente quota delle migliaia di pazienti che ogni anno emigrano fuori regione per curarsi un tumore, circa 4mila perdite l’anno. All’Ascalesi, oltre gli ambulatori appena aperti, funziona anche una radioterapia che sarà potenziata con fondi ministeriali. Nei sette piani dell’antica struttura c’è abbondanza di spazi che il Pascale intende utilizzare per farne un centro di day surgery, una riabilitazione oncologica, un centro per la nutrizione, con ambulatori di psicologia e servizi avanzati. Hanno già preso il via gli ambulatori di telemedicina, come la fisioterapia, e i teleconsulti, percorsi psicologi, per ora da remoto, ma, appena superata la fase 2 la Struttura di Psicologia ha già pronti i Laboratori dell’Anima, vale a dire percorsi terapeutici dei pazienti oncologici, attraverso laboratori di pittura, scultura,​ musica,​ danza, teatro, ​ fotografia, un modo insomma per promuovere il benessere in tutte le sue forme e in tutte le sue possibili integrazioni.

< Ringrazio il Presidente de  Luca - dichiara il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi - per la sensibilità e la fiducia nella nostra struttura. Questo è solo il primo passo, saremo pronti entro fine anno con attività chirurgiche e continuità della assistenza e, sempre grazie alla Regione Campania, è già attivo il finanziamento per il rinnovo completo della Radioterapia,  che peraltro non ha mai smesso di funzionare>.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie