COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Trading online: 24option sospesa in Italia

In questi ultimi giorni del 2019 c’è stata una novità che ha profondamente scosso il mondo del trading online: la Consob ha sospeso le attività del broker 24option in Italia. Ma cosa è successo esattamente e quali ripercussioni ha avuto questa novità nel settore?

Per prima cosa va fatta un po di chiarezza. Come ci spiega migliorbrokerforex.net, la Consob ha deciso di sospendere, in via cautelare, tutte le attività della società Rodeler in Italia e, di conseguenza, di tutti i brand da essa gestiti. Tra questi c’è, appunto, 24Option ex sponsor della Juventus e uno dei broker più famosi in Europa.

La storia di 24Option

Va detto, a onor di cronaca, che il percorso di 24Option aveva già subito dei pesanti contraccolpi in passato. In origine, infatti, 24 option era un broker che operava prettamente in opzioni binarie. Successivamente alla decisione di vietare le opzioni binarie il brand si era convertito in una piattaforma di trading specializzata in cfd riuscendo a riguadagnare quote di mercato.

Ad oggi, vuoi per le sue campagne di marketing aggressive, vuoi per la versatilità della piattaforma di trading che ben si adattava alle esigenze di un pubblico di neofiti, 24Option era considerato uno dei broker più apprezzati e diffusi.

Perché è arrivata la sospensione della Consob

Ma allora, vista la sua grande popolarità, perché la Consob ha deciso di sospendere le attività di 24Option e di tutti gli altri brand del gruppo Rodeler? La motivazione andrebbe ricercata nelle tante segnalazioni arrivate proprio alla Consob da parte dei clienti del broker. Alcuni hanno lamentato un’eccessiva aggressività delle campagne di marketing dell’azienda, altri gravi irregolarità nel mettere in atto le normative vigenti in ambito di cfd e uso della leva finanziaria.

La Consob, di fatto, ha l’autorità per sospendere le attività di broker con sede in altri paesi UE e, proprio per questo, si è più volte distinta per l’attenta vigilanza sul lavoro di questi operatori finanziari. Al momento i possibili sviluppi della vicenda non lasciano troppo spazio all’immaginazione.

O la Rodeler si metterà in regola con quanto richiesto dalla Consob o la sospensione andrà avanti ad oltranza e, di fatti, resterà tagliata fuori dal mercato italiano. Altre opzioni, al momento, non esistono almeno stando alle notizie ufficiali.

Le ripercussioni sul mondo del trading: occhio alle truffe

A questo punto non resta che capire quali possano essere le eventuali ripercussioni su un settore complesso come quello del trading online in cfd. Sicuramente gli altri operatori del settore non staranno a guardare e cercheranno di approfittare della situazione per occupare lo spazio lasciato da 24option e conquistare nuove quote di mercato.

In questo contesto sicuramente svolgerà un ruolo chiave, ancora una volta, proprio la Consob che si è confermata essere uno degli organi di vigilanza europei più attenti. Tuttavia è bene sempre prestare molta attenzione alle truffe evitando tutti quei broker che, attraverso pubblicità ingannevoli, promettono guadagni facili e/o immediati.

La normativa vigente, infatti, impone a tutti i broker e alle piattaforme di trading di mettere in guardia i propri clienti sui rischi che gli investimenti finanziari comportano. Rischi che, di fatto, sono molto alti e, per quanto riguarda strumenti derivati come i Cfd, specialmente se usati con la leva finanziaria, possono comportare perfino l’azzeramento del proprio capitale.

Un altro strumento utile per tutelarsi è quello di seguire siti come migliorbrokerforex.net, uno dei punti di riferimento del settore. Lo staff del sito, sotto l'attenta guida di Alessio Ippolito, titolare della Alessio Ippolito Srl, è da sempre attento a segnalare truffe nel settore e a vigilare sul comportamento dei broker andando a informare i lettori su eventuali anomalie riscontrate. 

Alessio Ippolito può vantare un'esperienza di oltre 10 anni nel settore della finanza e degli investimenti, affermandosi come uno dei più importanti editori del settore, grazie ad un'informazione sempre attenta e orientata alla massima trasparenza sul corretto uso degli strumenti finanziari.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie