COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Tutela dei cittadini vittime di errori medici: l’avv. Melillo associazione CISA

L’associazione CISA e il suo team di Avvocati e Medici legali esperti in responsabilità medica e sanitaria che fanno capo all’avv. Antonio Melillo con studio in Foggia e altri collaboratori presenti a Roma, Milano, Bari, Torino, Napoli, ma anche Termoli, Barletta, Ariano Irpino e Grottaminarda, assistono coloro che, a seguito di un errato intervento chirurgico o di una errata o omessa diagnosi abbiano subito direttamente o indirettamente danni gravi alla persona, omicidio e lesioni, danni biologici, danni morali, esistenziali, danni fisici e materiali subiti.

E’ entrata da poco in vigore la legge Gelli che ha fissato le regole in materia, prevedendo un iter risarcitorio più agevole per il paziente vittima di un errore medico. Tale legge si ispira alla tutela del diritto alla salute, previsto dall’articolo 32 della Costituzione. Il cliente che si rivolge all’associazione CISA viene assistito nella richiesta del risarcimento patito anche con l’ausilio di esperti in medicina legale che supportano l’avvocato Melillo e i suoi collaboratori nella valutazione e quantificazione del danno fisico, psichico, morale ed esistenziale.

Chiediamo all’avv. Melillo di presentarci la struttura organizzativa presente a Foggia e la materia di cui ci occupiamo.

Avv. Melillo cosa intendiamo per risarcimento per colpa medica dal punto di vista legale?

Quando si parla di “risarcimento per colpa medica” si fa fare riferimento a tutti i casi nei quali ha luogo un contenzioso tra paziente e medico dettato dall’errore, dall’imperizia e dall’omissione di quest’ultimo nello svolgimento della sua attività professionale. Alla luce della nuova legge Gelli (n. 24/2017) è ora possibile distinguere tra la responsabilità civile contrattuale delle strutture socio-sanitarie e quella extracontrattuale dei medici. Ed è stato esteso alle strutture l’obbligo, già in vigore dal 2012 per i medici, di provvedere a copertura assicurativa.

In Italia si registrano sempre più casi di malasanità; secondo lei avv. Melillo qual è la prima cosa da fare se si presenta il caso?

La prima cosa da fare è contattare un esperto del settore. Agire prontamente è fondamentale, non solo per evitare eventuali termini di prescrizione, ma per poter impostare correttamente l’azione.

Quanto costa un’azione giudiziaria di questo genere?

Esistono strutture che si assumono tutti i costi di queste procedure e che evitano agli assistiti di dover sborsare cifre esorbitanti solo a titolo di acconto e che non sono alla portata di tutti. Infatti, per poter affrontare correttamente un’azione di richiesta di risarcimento danni da responsabilità medica, è necessario il lavoro contemporaneo almeno di un avvocato, un medico legale e un medico specialista. A questi costi andranno aggiunti, nel caso in cui sia necessario adire in Tribunale, i costi per iscrivere la causa a ruolo, nonché i compensi del collegio peritale nominato dal giudice. Anche a Foggia grazie all’associazione CISA l’azione giudiziaria è alla portata di tutti. L’associazione, infatti, si accolla tutte le spese per poi ottenere il suo compenso e quello dei professionisti di cui si avvale solo a risarcimento ottenuto.

Avv. Melillo ci può dire quanto tempo passa prima di ottenere il giusto risarcimento?

I tempi sono molto ridotti grazie alla possibilità di utilizzare il procedimento di cui all’art 696 bis cpc in cui si procede ad un accertamento tecnico preventivo finalizzato alla definizione transattiva. I tempi, in questo caso, si aggirano a circa 6 mesi e nella stragrande maggioranza dei casi si definiscono subito dopo la definizione in senso positivo di questo procedimento.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie