Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Bando Erasmus+ 2023. Azione chiave 2 – Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni – Centri di eccellenza professionale

Ente promotore: Commissione Europea – EACEA - Programma Erasmus+ 2021-2027 | Scadenza: 8 giugno 2023

Erasmus+ è il programma dell'Unione europea nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport per il periodo 2021-2027. Il Programma Erasmus+ si divide in 4 Azioni:

  • Azione Chiave 1 – Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento
  • Azione Chiave 2 – Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni
  • Azione Chiave 3 – Sostegno alla definizione delle politiche e alla cooperazione
  • Azioni Jean Monnet

Le priorità trasversali del programma sono:

  • Inclusione e diversità
  • Trasformazione digitale
  • Ambiente e lotta ai cambiamenti climatici
  • Partecipazione alla vita democratica, valori comuni e impegno civico

Le azioni sostenute nell'ambito dell’Azione chiave 2 – Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni dovrebbero contribuire in modo significativo alle priorità del programma e avere ricadute positive e durature sulle organizzazioni partecipanti, sui sistemi politici nel cui ambito tali azioni si svolgono come pure sulle organizzazioni e sulle persone direttamente o indirettamente coinvolte nelle attività organizzate. Questa azione chiave dovrebbe generare lo sviluppo, il trasferimento e/o l'attuazione di pratiche innovative a livello organizzativo, locale, regionale, nazionale o europeo.

Nel contesto dell’Azione chiave 2, il programma prevede il sostegno a “partenariati per l'eccellenza”, finalizzati a sostenere progetti con una prospettiva sostenibile a lungo termine.

Nell'ambito di questo tipo di partenariato sono sostenute le azioni seguenti:

  • Centri di eccellenza professionale (CoVE)
  • Azione Erasmus Mundus
    • titolo di master congiunto Erasmus Mundus
    • misure per la concezione di Erasmus Mundus

L'attuazione di approcci basati sull'eccellenza professionale occupa un posto di primo piano nell'agenda politica generale dell'UE per le competenze e per l'istruzione e formazione professionale (IFP). L'agenda per le competenze per l'Europa, lo spazio europeo dell'istruzione, la raccomandazione del Consiglio del 2020 sull'IFP e la dichiarazione di Osnabrück contengono riferimenti molto chiari all'eccellenza professionale quale forza trainante delle riforme nel settore dell'IFP. L'iniziativa relativa ai centri di eccellenza professionale (CoVE) punta a rispondere a questa priorità strategica favorendo riforme nel settore dell'IFP e garantendo abilità e competenze di alta qualità che portano a opportunità di occupazione e di carriera qualitativamente elevate che soddisfano le esigenze di un'economia innovativa, inclusiva e sostenibile.

Consulta la scheda completa del bando su Obiettivo Europa

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 7 giorni.