COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale I Press

Castello San Marco, cuore del Made in Sicily. Cultura, natura e sapori per un’atmosfera unica

La bellezza dell’Isola passa dalla tradizione e dalle specialità culinarie

I Press

Sicilia: terra di passione, natura e arte culinaria. La fama internazionale dell’Isola non passa solo dal calore della gente e dal fascino dei luoghi – Mediterraneo ed Etna in primis - ma è legata anche alle numerose specialità e alla bontà dei prodotti che la terra può offrire.     
Dagli agrumi alle farine di grano antico non ibridato, dal miele ai formaggi, dal vino alla birra: sono queste le eccellenze su cui si può e deve scommettere per rinforzare l’immagine della Sicilia e della sicilianità in Italia, in Europa e nel mondo. Non solo attraverso l’esportazione, ma anche grazie alla valorizzazione nel territorio.

Il mix di sapori, odori e sensazioni è qualcosa di irripetibile e unico, che va scoperto, ricercato, ritrovato e degustato, per contribuire allo sviluppo lanciando una sfida importante: creare un’offerta che possa riproporre e salvaguardare il patrimonio nostrano, pur con una vision contemporanea. Una via che segue questa direzione è quella intrapresa dal Castello San Marco, a Calatabiano (Catania), con i “Buffet enoculturali”, dove sapori e storia, profumi e cultura s’intrecciano all’ombra del Vulcano. Lì nell’antico palmento di Ignazio Gravina Principe di Palagonia, oggi confortevole salotto dalla calda e avvolgente dimora storica che conserva quel fascino d’un tempo che, passando dal barocco e dalle atmosfere principesche, si snoda tra le essenze della vegetazione mediterranea, prima di tuffarsi nel mare che rispecchia la vera anima della Sicilia.

Un percorso nella memoria di un’Isola lontana, da rivivere e assaporare con piccole produzioni artigianali e Presidi Slow Food, attraverso prodotti che raccontano radici e risvegliano ricordi. A partire da venerdì 24 gennaio, in programma un calendario di degustazioni che si declineranno su molteplici temi. Una totale immersione sensoriale in una location che ospiterà rassegne dove le vere protagoniste saranno la cultura del cibo e la riscoperta dei vigneti siciliani.

Un viaggio attraverso l’anima più autentica di questa terra, che vedrà durante ogni evento (in programma fino al prossimo 1 maggio) l’intervento di un esperto e dei rappresentanti di cantine selezionate.

Il calendario:

  • Venerdì 24 gennaio    
    Tenute Bosco e l’orto biologico rigenerativo con Francesco Barberio
  • Sabato 15 febbraio      
    Barone di Villagrande e Azienda Gli Aromi (Scicli) dott. Enrico Russino (con la gentile partecipazione de La Valigia di Bacco)
  • Venerdì 28 febbraio
    Birrificio Fratelli Birrafondai (con la gentile partecipazione del dott. Luigi Terzago presidente nazionale FISAR)
  • Venerdì 13 marzo
    Vini Franchetti Passopisciaro Etna ed il dott. Giuseppe Li Rosi di Compagnia Simenza
  • Venerdì 27 marzo
    Tenute di Aglaea e Carlo Amodeo ed il Miele di Ape nera Sicula (presidio slow food)
  • Venerdì 10 aprile
    (in corso di definizione)
  • Venerdì 24 aprile
    Manna delle Madonie (presidio Slow Food) con Dott. Giuseppe Cassataro e Pasticceria Fiasconaro Castelbuono
  • Venerdì 1 maggio
    (in corso di definizione)

Per info https://www.castellosanmarco.it/2020/serate-eno-culturali-al-palmento-cruyllas/

Archiviato in


Modifica consenso Cookie