COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "In Seconda Commissione, via libera a norme costruzione, esercizio e vigilanza

degli sbarramenti di ritenuta e dei bacini di accumulo di competenza regionale.

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Seconda commissione- "Via libera alle norme in materia di costruzione, esercizio e vigilanza degli sbarramenti di ritenuta e dei bacini di accumulo di competenza regionale"


 

 

(Arv) Venezia, 20 feb. 2020 - Nella seduta odierna della Seconda commissione consiliare permanete, presieduta da Francesco Calzavara (ZP), con Vicepresidente Andrea Zanoni (PD, è stato votato a maggioranza, senza voti contrari, il PdL n. 457, primo firmatario Franco Gidoni (LN), “Norme in materia di costruzione, esercizio e vigilanza degli sbarramenti di ritenuta e dei bacini di accumulo di competenza regionale”, già illustrato nelle precedenti sedute, con alcune modifiche tecniche concordate. Per l’esame dell’aula consiliare, è stato eletto Relatore Gidoni (Lega), Correlatore Zanoni.

La proposta normativa norma l’iter amministrativo, di competenza regionale, in materia di costruzione, esercizio e vigilanza delle opere di sbarramento, quali argini, dighe e traverse e relativi bacini di accumulo. La Regione vuole tutelare le popolazioni residenti in prossimità delle opere. A monte del provvedimento, le attribuzioni trasferite alla Regione dalla legislazione statale vigente relativamente agli sbarramenti e ai manufatti di qualsiasi tipo e forma in alveo e fuori alveo, anche temporanei, che non superino i 15 metri di altezza o che determinino un volume di invaso non superiore a 1.000.000 di metri cubi.

 

 

Votata a maggioranza, senza voti contrari, la Relazione (Rend n. 169) sulla conformità dell’Ordinamento regionale agli atti normativi e di indirizzo dell’Unione europea, ai sensi dell’articolo 29, comma 3, della Legge 24 dicembre 2012, n. 234. Trattasi di procedure di infrazione che interessano la Regione del Veneto, in tema di acque reflue, qualità dell’aria, mancata adozione delle misure di conservazione, discariche abusive.

Via libera a maggioranza alla PAGR n. 501 “Piano di vendita di alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) del Comune di Este (PD)”, ai sensi dell'articolo 48 della L.R. n. 39/2017. Si tratta di 57 alloggi di edilizia residenziale pubblica, di cui 10 sfitti, la cui gestione risulta problematica per il Comune. Il ricavato della vendita, circa 58mila euro a immobile, verrà destinato soprattutto per l’efficientamento energetico.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie