COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Approvato il parere sulla prima variazione generale al bilancio 2020-2022"

in Terza commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Terza commissione - Approvato il parere sulla prima variazione generale al bilancio 2020-2022

(Arv) Venezia, 1 apr. 2020 - Nel corso della seduta odierna, la Terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto presieduta da Stefano Casali (Fratelli d’Italia-MCR), Vicepresidente Graziano Azzalin (Partito Democratico), riunitasi in via telematica, ha dato il proprio via libera, a maggioranza, senza voti contrari, al parere sul Pdl n. 501 “Prima variazione generale al bilancio di previsione 2020-2022 della Regione del Veneto”, incardinato nella Prima commissione consiliare, che contiene il riesame dei budget assegnati e la previsione di assegnazione di ulteriori 5,318 milioni di euro per interventi di diversa natura, previsione predisposta dall’esecutivo in un periodo antecedente l’emergenza determinata dalla diffusione del coronavirus, e suscettibile quindi di ulteriori modifiche. Tra le misure previste dal provvedimento, la Terza commissione si è particolarmente soffermata sull’articolo 3 del Progetto di legge, che prevede azioni straordinarie di sostegno alle imprese di pesca aderenti ai Consorzi per la Gestione e la Tutela della Pesca dei Molluschi Bivalvi nei Compartimenti Marittimi di Chioggia e di Venezia, azioni finalizzate alla mitigazione degli impatti arrecati dagli eccezionali eventi meteo-marini avversi avvenuti nei mesi di novembre e dicembre 2019. Si tratta di 600mila euro erogati secondo criteri che saranno dettati dalla Giunta regionale, ispirati a parametri di proporzionalità tra le imprese richiedenti, che tengano anche conto delle azioni messe in atto per favorire il ripristino della risorsa ittica.

La Commissione, inoltre, ha approvato all’unanimità il Parere alla Giunta regionale n. 507 “Programma degli interventi di promozione economica e internazionalizzazione per l’anno 2020”, già illustrato nella precedente seduta, che prevede il sostegno alla realizzazione di attività, iniziative e programmi di promozione dell’export ai quali possono partecipare imprese, singole e associate, aventi sede operativa nel Veneto, destinando a tale scopo 750mila euro, risorse alle quali saranno aggiunti 350mila euro da parte di Ebav, Ente Bilaterale Artigianato Veneto.

Rinviato alla prossima seduta, infine, l’esame approfondito del Parare alla Giunta regionale n. 521 di modifica e aggiornamento del Piano faunistico - venatorio.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie