Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Sesta commissione avvia iter legislativo a sostegno degli alpini

e per restituire memoria e onore ai militari fucilati nella Grande Guerra

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 14 set. 2021 –     Prima presentazione, nella commissione Cultura di palazzo Ferro Fini, della proposta di legge di sostegno e valorizzazione dell’attività e dei valori degli alpini, depositata dal presidente del Consiglio veneto. L’iniziativa legislativa impegna la Regione a valorizzare le attività di volontariato e protezione civile delle ‘penne nere’ e riconosce e sostiene le funzioni sociali, culturali ed educative svolte dalle sezioni e dai gruppi Ana nel territorio regionale. Il testo mira a diventare una legge quadro di coordinamento delle attività di sostegno e dei finanziamenti della Regione ai volontari Ana: nel dettaglio, la proposta prevede l’istituzione di una giornata regionale dedicata agli Alpini, il 29 giugno, anniversario della storica battaglia dell’Ortigara nella Grande Guerra e della prima adunata nazionale egli alpini nel 1920; consolida la collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale perchè nelle scuole di ogni ordine e grado siano promosse iniziative di formazione e istruzione per diffondere la conoscenza della storia alpina e dei suoi valori culturali, sociali e di tutela del territorio; valorizza la collaborazione con le sezioni e i gruppi Ana per interventi di recupero, manutenzione e salvaguardia della montagna e a fianco delle amministrazioni locali nella gestione di servizi ordinari, di eventi e delle grandi emergenze.

Con l’illustrazione da parte del proponente ha preso avvio in commissione anche l’iter istruttorio del progetto di legge, sempre a firma del presidente del Consiglio regionale, che promuove le iniziative di ricerca storica sulle fucilazioni di appartenenti alle Forze armate italiane avvenute nel territorio veneto durante la Prima guerra mondiale e che propone la commemorazione e restituzione dell’onore ai militari fucilati, vittime della giustizia sommaria dei Tribunali di guerra o delle decimazioni ‘esemplari’ disposte dai comandi militari in esecuzione della normativa di diritto penale militare allora vigente. Per le iniziative di ricerca storica e la commemorazione dei militari fucilati si propone uno stanziamento di 100 mila euro.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie