Termina emergenza idrica nel Sassarese

Acqua torna lentamente in serbatoi di accumulo, poi in rete

Termina l'emergenza idrica nel Sassarese, dove oltre 100mila persone sono rimaste senza acqua potabile per quattro giorni a causa di un guasto nella condotta dell'Enas che rifornisce di acqua grezza i potabilizzatori di Truncu Reale e Castelsardo. "Dopo un'altra mattinata in cui fino all'ultimo non si avevano informazioni certe del riavvio dell'acquedotto dell'Enas, nel pomeriggio è iniziata ad arrivare acqua grezza nella vasca d'accumulo di Truncu Reale - riferisce il gestore dei servizi idrici della Sardegna, Abbanoa - da lì si può attingere per rifornire il potabilizzatore, perciò i tecnici dell'impianto hanno potuto avviare la produzione di acqua potabile e pomparla verso il sollevamento di Monte Oro, da dove sarà rilanciata sui serbatoi cittadini". Man mano che gli impianti d'accumulo si riempiranno, sarà possibile immettere l'acqua nelle reti idriche urbane al servizio delle utenze. "Per riportare a pieno regime l'intero sistema idrico di Sassari, Porto Torres e Stintino, resteranno mobilitate tutta la notte le squadre e i tecnici".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie