Aeroporto Olbia: eventi durante chiusura

Lavori dal 3/2 al 8/3, ma scalo non chiude. Fresu in concerto

di Gian Mario Sias

Trasformare una necessità in un'opportunità, modificando il rapporto tra l'aeroporto e la comunità di riferimento e allestendo una programmazione che consenta all'aerostazione e alle attività commerciali di restare operative anche quando non si vola. È "Flight Club", il programma di eventi che trasformerà l'aeroporto "Costa Smeralda" di Olbia in un grande spazio per musica, arte, cultura, spettacolo, sport, archeologia, letteratura, storia, ambiente e grandi eventi durante la chiusura imposta dai lavori di rifacimento della pista. Dal 3 febbraio al 13 marzo sui cieli galluresi voleranno solo i mezzi dell'elisoccorso, ma dal 7 febbraio all'8 marzo i riflettori si accenderanno su un ricchissimo calendario di appuntamenti con cui Geasar, la società di gestione, vuole aumentare le presenze stagionali. "Puntiamo a 25mila, l'aeroporto di Olbia non chiude ma si apre alla comunità", annuncia l'amministratore delegato di Geasar, Silvio Pippobello, nell'illustrare il calendario di appuntamenti con Mario Garau, responsabile della comunicazione di Geasar. La sospensione consentirà di allungare e riqualificare la pista: da 2445 metri si passa a 2745. Nell'occasione l'infrastruttura aeroportuale si apre al pubblico con performance musicali, laboratori per adulti e bambini, mostre, esposizioni, eventi sportivi ed enogastronomici negli spazi attorno alla pista, per vivere in maniera unica l'aerostazione e valorizzare le eccellenze della cultura, dello sport, dell'enogastronomia del territorio. Il clou è certamente il doppio appuntamento finale con due testimonial d'eccezione: Paolo Fresu, che suonerà insieme a Danilo Rea l'8 marzo, e Paolo Nespoli, l'astronauta che il 7 marzo parlerà al "Costa Smeralda" di ambiente e dei suoi oltre 300 giorni in una stazione aerospaziale in differenti missioni. Sino ad allora concerti, mostre, libri, maratone, simulazioni di volo e un programma ricco di momenti per bambini e famiglie. I dinosauri a grandezza naturale del parco tematico "Bittirex" si trasferiranno in aeroporto per incantare i 4mila bambini delle scuole del territorio, cui è dedicata la mostra sul genio di Leonardo e il planetario nella hall del terminal. Oltre alle iniziative con partner storici come Dinamo, Olbia calcio, Pallavolo Olbia e Tc Terranova, l'1 marzo ci sarà Airport Run, prima manifestazione podistica in Sardegna in un aeroporto: 5mila e 10mila metri non agonistici che consentiranno agli sportivi di vedere l'aeroporto da un'altra prospettiva. "Col rifacimento della pista avremo ben altra potenza di fuoco, e intanto con Flight Club risarciamo la comunità per il sacrificio - afferma Pippobello -. La programmazione ci consentirà di mantenere vivo l'aeroporto e compensare i sacrifici di operatori e utenti aeroportuali". Per ridurre i disagi dei passeggeri, la Geasar ha istituito una navetta per Alghero. I fruitori e gli ospiti di Flight Club disporranno del parcheggio gratuito.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie