Il sindaco di Arzana mette al bando motocross su Gennargentu

Domenica scorribande, arriva ordinanza di divieto

Basta motocross nei sentieri che conducono a Punta Lamarmora, sulle cime del Gennargentu. Dopo le ultime scorribande di domenica scorsa, iI sindaco di Arzana, Marco Melis, ha firmato un'ordinanza che vieta il transito ai mezzi motorizzati nei sentieri di montagna, mulattiere e percorsi da trekking in tutto il territorio comunale.

"Quando non esistono norme precise o leggi che regolamentano una qualsiasi attività, il buon senso dovrebbe guidare le azioni di ognuno di noi - scrive il primo cittadino su Facebook - Ciò che è successo ieri, sulla cima del Gennargentu, denota l'inesistenza di leggi regionali che regolamentino l'utilizzo dei sentieri, che dovrebbero autorizzare solo le attività leggere legate al trekking, alla mountain bike e al cavallo. Episodi del genere evidenziano il fatto che dobbiamo fare ancora molta strada per raggiungere una coscienza moderna e rispetto dell'ambiente".

"Mi dispiace che siano sempre i sindaci a dover colmare queste lacune. Da oggi - annuncia quindi Melis - in tutti i sentieri del comune di Arzana sarà vietato il transito dei mezzi a motore come motocicli, moto, quad ecc.. Dal momento che sono un ottimista per natura spero che questo fatto apra un nuovo dibattito sull'utilizzo corretto dei nostri territori e che presto si arrivi ad approvare una legge che ne regolamenti le attività".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie