Giorno memoria: eventi al Museo Salinas, ad Abatellis e Riso

Il 27 gennaio mostre, documenti e concerti in ricordo della Shoah

(ANSA) - PALERMO, 24 GEN - Tre musei regionali commemorano la Shoah. Lunedì 27 gennaio - abituale giorno di chiusura - alcuni siti apriranno invece le porte per accogliere pubblico e studenti nella Giornata della Memoria. Si tratta del Museo archeologico Salinas, di Palazzo Abatellis e del museo di Arte contemporanea RISO che - rispondendo ad una disposizione del presidente Nello Musumeci e su indicazione del dipartimento dei Beni culturali diretto da Sergio Alessandro - hanno organizzato una serie di visite guidate, appuntamenti e proiezioni fino a giovedì 30 gennaio.
    In particolare, al Museo archeologico Salinas, dal 27 gennaio all'1 marzo, nelle sale al primo piano, si potrà visitare la mostra "Documenti di storia ebraica dalle collezioni del Museo Salinas", tra monete, libri e fotografie. Nei pannelli e nel filmato appositamente realizzati, verrà raccontata la storia degli ebrei a Palermo, che inizia intorno al III-IV secolo d.C.
    e si chiude nel 1492 con l'Editto di espulsione dei re cattolici di Spagna Isabella di Castiglia e Ferdinando II d'Aragona.
    Sempre lunedì sono stati organizzati da CoopCulture (che cura i servizi e il bookshop del museo) due eventi per i ragazzi delle scuole. "Vagoni di Memoria", nel segno dell'accoglienza e dell'integrazione.
    "Abbiamo cercato nelle nostre collezioni e composto insieme un percorso di ricerca attraverso pochi ma significativi pezzi - dice il direttore del Salinas, Caterina Greco - che raccontano la presenza di una forte comunità ebraica a Palermo e nelle immediate vicinanze. Presenza che fu documentata dagli storici di fine '800 di cui restano importanti testimonianze scritte nella nostra biblioteca".

   Una mostra e un concerto si terranno invece lunedì 27 gennaio a Palazzo Abatellis. Alle ore 11, nella sala del Trionfo della Morte potrà essere visitata l'esposizione "I metalli islamici con iscrizioni ebraiche e l'epigrafe ebraica"; alle 18, nella stessa sala, si terrà il concerto "In memoriam Aldo Mausner". "Presentiamo l'esposizione di alcuni manufatti che fanno parte delle collezioni di Palazzo Abatellis - spiega la direttrice Evelina De Castro - i cosidetti metalli mamelucchi del XIV sec. Opere la cui decorazione fa riferimento a iscrizioni arabe che presentano incisioni posteriori in ebraico.
    Un esempio, dunque, di questa circolazione mediterranea e sovrapposizione di culture. Nel pomeriggio ospiteremo il concerto, proposto da Dario Oliveri, in memoria di Aldo Mausner, violinista del Teatro Massimo recentemente scomparso, testimone per le giovani generazioni di Palermo. Saranno eseguiti brani di autori come Girolamo Arrigo, Ernest Bloch, Marco Betta e Gavin Bryars sul tema della memoria e della condizione esistenziale dell'escluso e del rifiutato".(ANSA) (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie